Главная АвторыЖанрыО проекте
 
 

«Vite in pericolo», Robin Cook

Найти другие книги автора/авторов: , ,
Найти другие книги в жанре: Религия, Триллер (Все жанры)

Il parcheggio aveva sempre costituito un problema per il Bartlet Community Hospital, specialmente durante l’inverno. Traynor sapeva quindi che la sua proposta avrebbe riscosso successo anche prima di quelle aggressioni ed era molto compiaciuto nel cor statare l’entusiasmo dei presenti. Solo Van Slyke, il capo dell’ufficio tecnico, non abbandonava il suo abituale broncio.

«Che cosa c’è?» chiese Traynor. «Questa proposta non è di tuo gradimento?»

Van Slyke lo guardГІ senza cambiare espressione.

«Allora?» Traynor era teso. Quell’uomo aveva la capacità di irritarlo. Ciò che di lui non gli piaceva era quella natura laconica, che non esprimeva emozioni.

В«Va beneВ», disse svogliatamente Van Slyke.

Prima che Traynor potesse replicare, la porta della stanza si spalancГІ sbattendo. Tutti sobbalzarono, Traynor soprattutto.

Sulla soglia c’era Dennis Hodges, un settantenne robusto e vigoroso, dai lineamenti marcati e dalla pelle scura come cuoio. Aveva il naso rosso e tondo e gli occhi lacrimosi. Indossava un cappotto verde scuro, un paio di pantaloni sformati e la testa era riparata da un berretto coperto di neve. Teneva la mano sinistra sollevata, stretta intorno a un fascio di fogli di carta.

Era chiaramente in collera ed emanava anche un forte odore di alcol. I suoi occhi scuri scrutarono tutti i presenti e si fissarono su Traynor.

«Voglio parlare con lei di qualcuno dei miei ex pazienti, Traynor. Anche con lei, Beaton», esordì Hodges, lanciandole uno sguardo rapido e disgustato. «Io non so che genere di ospedale pensate di gestire qua, ma posso dirvi che non mi piace neanche un po’!»

«Oh, no!» borbottò fra sé Traynor non appena si riprese da quell’arrivo inatteso. La sorpresa, però, lasciò rapidamente spazio all’irritazione. Un rapido sguardo agli astanti lo rassicurò: anche gli altri non erano felici di vedere Hodges. «Dottor Hodges», replicò, sforzandosi di comportarsi civilmente, «mi sembra evidente che siamo in riunione, quindi se ci vuole scusare…»

«Non mi importa un cavolo di quello che state facendo», sbottò l’altro. «Qualunque cosa sia, non è niente in confronto a ciò che lei e il consiglio di amministrazione avete fatto con i miei pazienti.» Mosse qualche passo verso Traynor, che istintivamente si ritrasse. La puzza di whisky che emanava era fortissima.

«Dottor Hodges», riprese Traynor, evidentemente in preda alla collera, «questo non è il momento adatto. Sarò felice di incontrarmi con lei domani e di ascoltare le sue lamentele. Adesso, se vuole essere così gentile da andarsene e da lasciarci proseguire con…»

В«Voglio parlare adesso!В» sbraitГІ Hodges. В«Non mi piace quello che state facendo, lei e il suo consiglio di amministrazione!В»

В«Ascolti, vecchio scemo!В» sbottГІ Traynor. В«Abbassi la voce! Non ho la minima idea di che cosa abbia in mente, ma le dirГІ che cosa abbiamo fatto finora io e il consiglio di amministrazione: abbiamo fatto i salti mortali per tenere aperto questo ospedale, e non ГЁ un compito facile, di questi tempi. Adesso sia ragionevole e ci lasci lavorare.В»

В«Non ho intenzione di aspettareВ», incalzГІ Hodges. В«ParlerГІ a lei e a Beaton adesso. Sono le sciocchezze come le diete, il cambio di biancheria e le stupidaggini delle infermiere che possono aspettare.В»

«Ah!» esclamò Nancy Widner. «È proprio da lei, dottor Hodges, irrompere qua e insinuare che ciò che riguarda le infermiere non è importante. Vorrei che sapesse…»

«Basta!» intervenne Traynor, allargando le braccia con un gesto conciliatorio. «Non degeneriamo. La questione è, dottor Hodges, che siamo qui riuniti per parlare del tentativo di violenza carnale che c’è stato la settimana scorsa. Sono sicuro che non sosterrà che uno stupro e due tentativi di stupro da parte di un uomo con il viso coperto da grossi occhiali da sci non sono importanti.»

«È una cosa importante, ma non quanto quella che ho in mente io. Inoltre, è chiaramente un problema interno.»

«Un momento! Vorrebbe dire che lei conosce l’identità dello stupratore?»

«Mettiamola così, ho i miei sospetti. Comunque, ora non m’interessa parlare di questo, ma bensì di questi pazienti.» Hodges sbatté con forza sul tavolo i fogli che stringeva in mano.

Helen Beaton sobbalzГІ e disse: В«Come osa irrompere qui dentro come se fosse a casa propria e dire a noi quello che ГЁ importante e quello che non lo ГЁ?В»


Еще несколько книг в жанре «Триллер»

Москва и москвичи, Владимир Гиляровский Читать →